Facebook
Twitter
LINKEDIN
Whatsapp

Verbale Consiglio Direttivo SIP Toscana – 29 aprile 2016

Il Dr. Giovanni Vitali Rosati ha convocato la riunione del gruppo di lavoro SIP Toscana alle ore 21.00 del 29 aprile 2016

Presso Via Cadore 18 sede FIMP, Firenze

Si apre la riunione alle ore 21.00 presso la sede della SIP Toscana in via Cadore 18 a Firenze.

Sono presenti il Presidente, Dott Giovanni Rosati Vitali, il Dott Bonini Giovanni, la Prof.ssa Laura Micozzi, il Prof Stefano Fabbri Bertoletti e la Dott.ssa Maria Serenella Pignotti.

Si sottolinea che il gruppo d lavoro è aperto e potrebbero essere inserite altre persone interessate che possano portare il loro contributo.

Si discute del progetto di raccolta dati attraverso questionario anonimo self reported, distribuito ai ragazzi delle Scuole Secondarie di II grado del Comune di Firenze all’inizio del prossimo anno scolastico.

Il questionario verterà sui temi del maltrattamento, abuso, difficoltà relazionali, situazioni familiari, rapporto coi social network .

Sarà articolato nei seguenti Box:

BOX 1 – dati anagrafici

BOX 2 – ascolto, informazione, libertà, salute

BOX 3 – alimentazione, sport, vaccini

BOX 4 – affettività, sessualità, pornografia

BOX 5 – uso di smartphone, video, internet, social media

BOX 6 – bullismo, cyberbullismo, autolesionismo, abusi, violenze, denunce

BOX 7 – famiglia omo o eteroparentale, separazioni, divorzi, contatti coi servizi sociali, tribunale

Viene attribuito il compito di buttare giù una prima bozza di domande (semplici, brevi ed a risposta chiusa con 4 possibili risposte del tipo (si, no, non so- o: sono assolutamente d’accordo, parzialmente, sono in disaccordo, per ciascun box nel modo seguente:

BOX 1 – Dott Vitali Rosati

BOX 2 – Prof Fabbri

BOX 3 – Dott.ssa Pignotti, Dr Vitali Rosati

BOX 4 – Prof Micozzi

BOX 5 – Prof Micozzi

BOX 6 – Prof Bonini , Dottssa Pignotti

BOX 7 – Prof Fabbri, Dott. Bonini, Dott. Gonzales

Si invitano le Profssa Borgia e Profssa Baldoni e la Dottssa Zucchi che hanno dato la loro disponibilità a collaborare all’indagine ma non erano presenti alla riunione ad intervenire per i box cui sono interessate o per i quali hanno maggiore esperienza.

Viene deciso di darsi una settimana di tempo per buttare giù una prima bozza delle domande.

Seguirà poi un secondo incontro per discutere più specificatamente le domande già organizzate o per altri contributi. Si decide infine di organizzare mail-group, per facilitare il lavoro e gruppo di what’sup per comunicazioni urgenti.

La riunione si scioglie alle ore 23.30