Facebook
Twitter
LINKEDIN
Whatsapp

Pur non volendo entrare nel merito della campagna pubblicitaria utilizzata per la promozione del Fertility Day indetto dal Ministero della Salute, riteniamo che questa iniziativa sia positiva e utile per tutelare la fertilità e la salute riproduttiva di uomini e donne, anche attraverso stili di vita corretti dalla gravidanza all’adolescenza, un tema che come pediatri e neonatologi ci coinvolge da vicino.

Il Fertility Day non dovrebbe essere fonte di polemiche politiche ed ideologiche ma rappresentare un’occasione per riflettere sulla necessità di aumentare i tassi di natalità nel nostro Paese, tra i più bassi del pianeta. Come società scientifiche abbiamo sempre ribadito che la riduzione della natalità impoverisce il nostro Paese sul piano demografico, sociale ed economico e che bisogna operare in modo efficace e condiviso per invertire il pericoloso trend di denatalità. E’ necessario riaffermare che per raggiungere tale obiettivo, oltre alle campagne di informazione, servono efficaci misure di sostegno e indirizzate ai giovani e alle coppie che favoriscano in modo concreto la maternità e la paternità, anche quando le condizioni socioeconomiche non sono favorevoli.