Facebook
Twitter
LINKEDIN
Whatsapp

“La velocissima rivoluzione digitale e della medicina personalizzata stanno cambiando l’area della Salute in un mix di interazioni che vanno dai big e smart data, all’ICT, alla sensoristica, alla fisica e alla robotica. Gestire questa fase è possibile solo con forme nuove di collaborazione non autoreferenziali e mosse da spirito di squadra tra Paesi e, al loro interno, tra Istituzioni, imprese e operatori della sanità. E anche tra le aziende stesse”.  Ad affermarlo è il Presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi, all’Assemblea pubblica che si è tenuta a Roma il 21 giugno.   “Senza una logica di sistema – ha aggiunto – il cambiamento non riuscirà ad affrontare le criticità, come quelle della sostenibilità dell’arrivo dei nuovi farmaci o della protezione dei dati sanitari personali raccolti sui social o con i dispositivi wearable”.