Facebook
Twitter
LINKEDIN
Whatsapp

Dott.ssa Elena Bozzola

Consigliere Nazionale SIP

1. Che cosa sono i pidocchi?

I pidocchi sono piccoli parassiti che vivono esclusivamente sull'uomo e ne succhiano il sangue. Essi depongono le proprie uova attaccandole al fusto dei capelli o dei peli dell’uomo.

2. Come si trasmettono i pidocchi?

La trasmissione avviene principalmente per contatto diretto con persone già infestate dai pidocchi oppure attraverso l’utilizzo di indumenti o effetti strettamente personali infestati, quali ad esempio i cappelli o le spazzole. I pidocchi, al di fuori del corpo umano, non possono vivere a lungo: un pidocchio adulto infatti ha una sopravvivenza media non superiore ai tre giorni (le sue uova non superiore ai 10 giorni)

3. Chi è più colpito?

Le infestazioni sono frequenti sia nei Paesi ricchi che in quelli in via di sviluppo. A discapito delle credenze popolari, l’infestazione da pidocchi non e’  sinonimo di povertà e sporcizia. Infatti non c'è una correlazione stretta tra l'igiene personale, lo stato di pulizia degli ambienti casalinghi e la diffusione dei pidocchi.  ll pidocchio del capo si diffonde facilmente nell'ambito di un nucleo familiare, specialmente se numeroso, o nelle comunità infantili tra i bambini.

I più colpiti sono generalmente i bambini in età prescolare e scolare.

4. Come faccio a capire se mio figlio ha i pidocchi?

I sintomi tipici sono un intense prurito e irritazione locale. I pidocchi si vedono con difficoltà perché sono molto piccoli (da uno a tre millimetri): bisogna perciò cercarli con attenzione! Un'accurata ispezione del cuoio capelluto è sufficiente per scoprire l'infestazione. Le più facili da individuare sono le lendini. Le uova sono attaccate alla radice dei capelli, dove le condizioni di temperatura e umidità sono più favorevoli alla schiusa.

5. Come combattere l’infezione da pidocchi?

Poiché il pidocchio vive attaccato al fusto di peli e capelli, tagliare i capelli per eliminare i pidocchi purtroppo non basta, anche se sicuramente i capelli corti facilitano il trattamento della pediculosi. Sono attualmente disponibili prodotti e trattamenti naturali per contrastare l’infestazione, ma di dubbia utilità. L’intervento migliore resta il trattamento specifico con prodotti insetticidi in associazione alla rimozione manuale del pidocchio e delle sue uova tramite un pettine a denti stretti.