Facebook
Twitter
LINKEDIN
Whatsapp

 

L'editoriale del Presidente SIP Alberto Villani sull'ultimo numero di "Pediatria"

Una bambina di 10 anni colpita da tetano è ricoverata da metà giugno a Verona ed è la drammatica testimonianza di cosa può comportare l’abolizione dell’obbligo vaccinale, come avvenuto in Veneto a seguito della legge regionale n. 7 del 23 marzo 2007, in assenza di una cultura vaccinale radicata e di solida educazione sanitaria. Genitori fragili, senza una adeguata conoscenza, esposti a un’informazione senza filtri di qualità e non autenticata da fonti attendibili, hanno deciso di non vaccinare la figlia confortati, purtroppo, da un sistema sanitario regionale che ha valorizzato il diritto di scelta degli adulti rispetto al dovere di tutela della salute di un minore.