Facebook
Twitter
LINKEDIN
Whatsapp

 

L’adozione è un istituto giuridico che permette ad un soggetto (detto adottante) di trattare ufficialmente un altro soggetto (detto adottato) come figlio. Si tratta generalmente di minorenni, rimasti senza genitori naturali o non riconosciuti da questi o che si trovino in una situazione di abbandono. L’affidamento o affido familiare fa invece riferimento ad una istituzione dell’ordinamento civile italiano che si basa su un provvedimento temporaneo rivolto a bambini e a ragazzi fino ai diciotto anni, di nazionalità italiana o straniera, che si trovino in situazioni di instabilità familiare. Tramite l’affido, il minorenne viene accolto presso una famiglia che ne fa richiesta e, ove ciò non sia possibile, è consentito l’inserimento del minore in una comunità di assistenza pubblica o privata. Questo tema è regolamentato dalla Legge 4 maggio 1983 n. 184 sui diritti del minorenne.