Facebook
Twitter
LINKEDIN
Whatsapp

 

E’ da poco scomparso il professore Alberto Fois, fondatore della neurologia pediatrica italiana. Il ricordo del prof. Fois nelle parole del suo allievo Lorenzo Pavone, oggi Maestro di Pediatria e di Paola Iannetti.

Alberto Fois nasce a Sassari, ove frequenta l’università e consegue la laurea. Dopo la laurea si trasferisce presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Firenze e successivamente a Siena sotto la guida del Prof Angelo Chieffi ove inizia la sua brillante carriera accademica. Negli anni 54-55 frequenta a Chicago Illinois il laboratorio del Prof. Gibbs uno dei fondatori dell’elettroencefalografia clinica e su questa esperienza di ritorno in Italia organizza a Siena un laboratorio di elettroencefalografia che risulterà fra i più qualificati in Italia e pubblica un libro illustrativo intitolato” Electroencephalography in epilepsy and related conditions in children”.

Nel 1970 sotto il suo impulso e per sua iniziativa nasce la neurologia pediatrica in Italia. Alberto Fois riunisce a Siena per un primo incontro un gruppo di allora giovani pediatri che erano interessati alla neurologia, i professori Giovanni Battista Cavazzuti, Franco Cordelli, Franco Pardelli, Paola Iannetti e Lorenzo Pavone. Due anni dopo si istituisce a Siena la Società Italiana di Elettroencefalografia che successivamente assume la denominazione di Società Italiana di neurologia Pediatrica. Alberto Fois diviene Presidente della società negli anni ‘76-80 e successivamente dagli anni 85 all’87. L’attività propulsiva e frenetica di Alberto Fois si estende anche in campo europeo come componente della Societè de Neurologie infantile e successivamente della European Federation of Child Neurology della quale divenne Presidente. Con questa qualifica organizza a Siena nel 1987un convegno internazionale al quale parteciparono le più importanti personalità scientifiche in campo neuropediatrico. Brillante e aggiornato oratore veniva spesso invitato ai congressi ove si distingueva per le sue capacità scientifiche che per gli accesi dibattiti. Svolgeva con uguale intensità e competenza l’attività clinica sia in corsia che in privato. La sua incessante attività è proseguita anche da fuori ruolo con la pubblicazione di un testo divulgativo “Le crisi epilettiche e pseudo crisi in età evolutiva pubblicato nel 2011. Nel 2018 pubblica inoltre, il testo “Le sindromi neurologiche e comportamentali nell’età evolutiva” che ha personalmente presentato a Bologna in occasione del congresso Nazionale SINP.

Con Alberto Fois è scomparso un grande Maestro della Neurologia pediatrica internazionale. Il suo atteggiamento era spesso impulsivo, tuttavia una pecca caratteriale di modesta rilevanza di fronte alla sua indiscussa personalità scientifica e culturale, al suo modo schietto e leale, alla onestà intellettiva, alla sua preparazione clinica, alla sua professionalità e dedizione al lavoro. Era molto attento alle nuove acquisizioni scientifiche, si aggiornava costantemente su tutti gli aspetti della medicina e precorreva il corso della ricerca scientifica. La sua attività stimolante, innovativa e ricca di interesse è stata per i neuropediatri italiani un esempio da percorrere.

Nell’ambito della neurologia pediatrica internazionale Alberto Fois ha sempre mantenuto un ruolo di notevole rilevanza. Con la sua scomparsa la neurologia pediatrica italiana ha perso il suo fondatore e il suo più importante alfiere.