Per la prima volta il Bambino Gesù di Roma, l’ospedale pediatrico più importante d’Europa, che ogni anno accoglie circa 100 mila pazienti da ogni parte d’Italia, apre le porte mostrando la quotidianità di dieci giovani affetti da una grave malattia, delle loro famiglie, dello staff medico, in un intenso e autentico viaggio alla ricerca della guarigione. Rai3 ha scelto di raccontare la realtà di questi giovani e l’eccezionale lotta quotidiana che mettono in campo per la loro vita, programmando la domenica sera per 10 puntate a partire da ieri, 19 febbraio, “I ragazzi del Bambino Gesù”, un documentario ideato da Simona Ercolani e realizzato da Stand by me. Roberto, Klizia, Annachiara, Flavio, Giulia, Caterina, Sabrina, Simone, Alessia e Sara sono i ragazzi del Bambino Gesù che, nonostante la diagnosi feroce della malattia, custodiscono la spontaneità, i sogni e i desideri della loro età. Il documentario racconta i protagonisti alle prese con la malattia, ne tratteggia il carattere, i progetti che avevano prima di ammalarsi e ne custodisce anche quelli futuri. Dieci puntate, in onda dalle 22.50, che portano sul piccolo schermo le speranze e i timori dei ragazzi e delle loro famiglie, la professionalità di medici e infermieri, la dedizione dei volontari e delle associazioni.

Fonte: Ufficio stampa Ospedale Bambino Gesù