Il Presidente della Società Italiana di Pediatria Alberto Villani esprime apprezzamento per la legge sull’obbligo vaccinale ai fini dell’iscrizione a scuola approvata oggi dalla Camera dei Deputati.

“E’ importante sottolineare – afferma – che accanto alle 10  vaccinazioni obbligatorie per legge esistono quelle non obbligatorie, ma offerte in maniera gratuita e attiva dal Piano nazionale di Prevenzione Vaccinale 2017-2019 come ad esempio il meningococco (B e C), lo pneumococco, il rotavirus e l’HPV. Vedremo, alla prova dei fatti, se le vaccinazioni non obbligatorie riusciranno a raggiungere indici di copertura analoghi a quelli per i quali è stato previsto l’obbligo per l’iscrizione a scuola”.

Quanto alla vaccinazione contro il morbillo, la cui obbligatorietà è al centro di molte contestazioni,  il Presidente della SIP, anche nella sua qualità di primario di Malattie infettive dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, ricorda che dall’inizio dell’anno i 72 casi di ricovero (1 decesso accertato, 3 encefaliti, 12 bambini con insufficienza respiratoria) insieme agli accessi al DEA dell’Ospedale, hanno comportato una spesa di oltre 500 mila euro. “Sarebbe stato più appropriato – conclude Alberto Villani-  utilizzare quei posti letto per i bambini colpiti da malattie non prevenibili con le vaccinazioni”.

 

Scarica qui il comunicato

Tags

 

0 Commenti

Lascia un commento per primo.

Lascia un commento