Il 29 settembre XII edizione della Giornata Mondiale del Cuore, World Heart Day, come sempre promossa dalla World Heart Federation in accordo con l’OMS. Tema di quest’anno è “Un mondo, una casa, un cuore”.

Ancora una volta la Giornata Mondiale per il Cuore rifletterà su questi numeri, e ancora una volta si coinvolgeranno attorno alla prevenzione fin dalla giovane età le persone e le istituzioni che “vogliono” investire sulla protezione della salute. Le MCV non si manifestano in modo improvviso a volte solo nell’età adulta, ma molte di esse, come l’aterosclerosi che è alla base dell’infarto e dell’ictus per esempio, si sviluppano per fattori di rischio (come la cattiva alimentazione, la sedentarietà, il fumo, l’abuso di alcol) che agiscono in età molto precoci della vita, e si sviluppano in modo silente o apparentemente senza sintomi per lungo tempo nella vita di una persona. Non solo le MCV, ma anche diabete, obesità, molti tumori, le malattie croniche respiratorie per esempio riconoscono quei fattori di rischio. Per questo l’anno scorso si erano formate con successo le grandi alleanze mondiali e locali dei diversi specialisti ed esperti e delle grandi società scientifiche per proteggere la salute della persona.   E sulla base di questo successo e richiamando la necessità della alleanza tra le istituzioni e la persone il tema della GMC 2012 è stato portato sul bambino e naturalmente sulla donna, là dove per natura esiste la prima alleanza che impronta la vita e le scelte di vita di ogni individuo. Là dove nasce la responsabilità dell’individuo e là dove si costruisce il profilo della salute della persona negli anni che seguono.

L’evento è gratuito e aperto al pubblico, e vuole concentrare l’attenzione della prevenzione sui ragazzi e sulle donne, non dimenticando che le malattie cardiovascolari sono ancora oggi la prima causa di morte nel mondo. Corretti stili di vita, se adottati fin dalla giovane età, portano ad una riduzione, anche del 50%, di queste malattie, ed è per questo che una lotta efficace alle sofferenze e alla mortalità delle malattie cardiovascolari deve partire dai giovani e dalle donne. Esperti e personaggi noti parleranno col pubblico degli amici e dei nemici del cuore. Al termine il TELEQUIZ DEL CUORE con il Televoto per essere parte attiva nella prevenzione cardiovascolare.

* L’elenco degli eventi italiani [pdf 240 kb]

* Il sito della World Heart Federation

* Per l’occasione la World Heart Federation ha realizzato un depliant pensato appositamente per i bambini, per informarli sulle corrette strategie di prevenzione delle patologie cardiovascolari: è possibile scaricarlo e stamparlo qui.

 

0 Commenti

Lascia un commento per primo.

Lascia un commento