CatturaLa risposta degli esperti ad una delle più comuni false  credenze sui vaccini. 

Chi nega il ruolo predominante delle vaccinazioni nel controllo di molte malattie infettive afferma che queste siano scomparse o ridotte per le migliorate condizioni economiche e sanitarie. In realtà non è così. Un esempio per tutti: la poliomielite è sempre esistita ed epidemie si sono verificate, per esempio, in Europa anche negli anni ’50-’60 in un periodo di radicale miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie. È solo dopo l’introduzione su vasta scala del vaccino anti-polio negli anni ’60 che si è assistito alla scomparsa della patologia.

Tratto da “Pediatria”, magazine ufficiale della SIP, numero 5. volume 11-12
 
 

0 Commenti

Lascia un commento per primo.

Lascia un commento