Pubblicate le prime linee guida nazionali sul trattamento dell’epilessia in età pediatrica, risultato dell’aggiornamento del documento del National Institute for Health and Care Excellence (NICE).  Il documento è stato redatto dalla Società Italiana di Neuropsichiatrica dell’Infanzia e dell’Adolescenza in collaborazione con la Società Italiana di Neurologia Pediatrica, la Società Italiana di Pediatria, la Società Italiana di Medicina di Emergenza e Urgenza Pediatrica, la Società Italiana di Neurologia, la Società Italiana di Farmacologia, la Società Italiana di Medicina di Emergenza e Urgenza, e la Federazione Italiana Medici Pediatri, con il contribuito delle associazioni laiche che rappresentato i pazienti e le loro famiglie. Il documento, l’unico interamente dedicato all’epilessia in età pediatrica, contribuisce al miglioramento dell’appropriatezza d’uso dei farmaci anti-epilettici. “Questo rappresenta il primo passo per uniformare le terapie delle epilessie sulla base delle evidenze della letteratura e rendere più omogeneo il mondo dei farmaci antiepilettici soprattutto in età pediatrica”, spiega il Presidente della SINP Raffaele Falsaperla. “Il limite di questa versione di queste linee di orientamento è rappresentato dal fatto che alcuni farmaci ‘raccomandati e/o considerati’ di prima scelta per alcune forme di epilessie restano off label e non hanno indicazione nella fascia pediatrica”.

In allegato la tabella con le indicazioni del NICE (2012) e l’aggiornamento del panel di esperti  (2016)

 

0 Commenti

Lascia un commento per primo.

Lascia un commento