Gli autori hanno individuato da tempo la necessità avvertita non solo fra i pediatri ecografisti ma anche fra ortopedici e radiologi di  raccomandazioni per un utilizzo appropriato dell’esame ecografico dell’anca come test di diagnosi della Displasia Evolutiva delle Anche (DEA).

La necessità di definire criteri omogenei per l’esecuzione e l’interpretazione dell’esame ecografico dell’anca nel neonato scaturisce dal rilievo di frequenti discordanze tra i diversi specialisti e dalla conseguente necessità di rivedere i comportamenti sino a oggi adottati.

Al momento queste  rappresentano solo delle raccomandazioni dettagliate messe a disposizione dei pediatri della SIP in attesa di essere  valutate e condivise come linee guida dalle Società Italiane di Ortopedia e Radiologia.

Le raccomandazioni sono fruibili anche dai pediatri che non si occupano in prima persona di ecografia, affinché essi possano verificare se i risultati degli esami  da loro prescritti rispondano a criteri di corretta esecuzione.